Breve storia del Teddy Bear Toss

Come annunciato ieri sulla nostra pagina Facebook, domenica in occasione della partita contro il Basket Lecco, la Tramarossa Vicenza aderirà al Teddy Bear Toss. Si tratta di un’iniziativa benefica alla quale la società biancorossa aderisce per la seconda volta nella propria storia, dopo averla realizzata una prima qualche anno fa.

L’evento è di carattere benefico ed è nato in Canada ad inizio negli anni ’90, quando venne lanciato dalla società di hockey dei Kamloops Blazers: il tutto verte sul fatto che il pubblico si presenti al palazzetto con un orsetto di peluche, in componenti morbide, che venga lanciato sul campo dopo la prima rete segnata nel corso della partita; tutti i pupazzi raccolti vengono poi devoluti in beneificenza alle più disparate organizzazioni, a seconda delle volontà della società di casa.

Giusto un paio di settimane fa, a Hershey in Canada, è stato battuto il record di orsi lanciati sul parquet: più di 34’000! Guardare per credere:

In Italia però, non è stato l’hockey a lanciare l’iniziativa, ma il basket: il primo caso italiano infatti è quello della Pallacanestro Trieste, che nel 2014 fece il primo lancio italiano di peluche all’interno del campo di gioco. Così come a Hershey e a Trieste, anche la Pallacanestro Vicenza vuole partecipare all’iniziativa e invita tutti i propri tifosi a presentarsi al palazzetto con un orso di peluche che verrà lanciato al primo canestro segnato nel corso della partita, sia che venga segnato dalla squadra di casa che da quella ospite (ma non sono validi i tiri liberi, quindi bisognerà aspettare che qualcuno segni su azione). Tutti gli orsi di peluche verranno devoluti al reparto pediatrico dell’ospedale di Vicenza e per questo motivo, a maggior ragione, invitiamo tutti i tifosi biancorossi che verranno al palazzetto domenica a partecipare!